Le vie misteriose di Google

Allora… stamani, sette e mezza, seduto di fronte al monitor del pc con croissant e succo d’arancia. Nell’attesa che la vasca da bagno si riempia scorro rapidamente i titoli di testa dei principali quotidiani. Poi entro un attimo nella bacheca di Venerato Maestro Oppure per controllare la situazione e l’occhio mi cade sulla sezione che informa su quali ricerche hanno portato a queste pagine. Scopro così che qualcuno è arrivato a questo blog digitando quanto segue: “Donne in carriera anale (2001)”. Eh? Come?? Scusa??? Amico mio, temo proprio che tu qui non abbia trovato quello che cercavi. E devo deluderti ancora: no, non sarà per la prossima volta.

29 commenti

Archiviato in casi miei

29 risposte a “Le vie misteriose di Google

  1. Giancarlo Turra

    a momenti morivo… niente caffelatte in the morning ?

  2. Chango

    Forse le solite malelingue che pensano che tu ti possa vendere…che cosa mi pare fin troppo ovvio…. 🙂

  3. stefano piredda

    Una volta uno è entrato nel mio blog cercando “morti i genitori di Roby Facchinetti”, un altro cercando “Priapo boys”, un altro ancora “foruncolosi inguine”.
    Ma il più curioso di tutti, per me, è stato quello che cercava “teatro d’ombre indonesiano”.

  4. Dott. N.

    …. Maestro forse è un film che hai recensito in passato…….. chissà!!

  5. Giancarlo Turra

    Non avrà mica a che vedere con autotreni e rocker di cartapesta canadesi, magari ; D ?

  6. giuliano

    mah, forse cercava qualche sito in italiano dei butthole surfers…

  7. stefano

    http://metalskunk.com/2012/02/13/blog-di-donne-belle-6/

    scusa per l'”anonimo” di prima. ti consiglio caldamente di leggere quei TAGS di metalskunk.

  8. Giancarlo Turra

    E un post quotidiano con il primo disco messo su in giornata ? del tipo “good morning with Eddy…”

  9. stefano

    http://metalskunk.com/2011/10/04/blog-di-donne-belle-5/ giustissima la tua volontà di centellinarli, Eddy, ma ti prego di perdonarmi il piccolo spoiler di questa parte numero 5, perchè contiene il sommo capolavoro, a mio modo di vedere inarrivabile: “cabala come forma di nanotecnologie”. commovente. e tieni presente che quello è un sito metal.
    cabala come forma di nanotecnologie. è il mio nuovo mantra.

  10. el murro

    riguardo i tuoi articoli preferiti su Dynamo! uno confido sia quello su Pj Harvey-Massive Attack-Portishead-Tricky-Tindersticks (imho tra le tue cose migliori di sempre, a partire dalla citazione gozzaniana), l’altro quale sarebbe?

    • Wow! Qualcuno non solo li lesse ma se li ricorda pure. Quello che hai citato, über alles, nettamente. Poi direi che anche il pezzo su Julian Cope mi venne piuttosto bene.

      • el murro

        ah ah, buono pure quello: vi ricordo uno dei tuoi (infrequenti) riferimenti “tecnici” (era il bending della chitarra?) oltre al fatto del druido che fece per due volte la coda per la distribuzione della genialità, o qualcosa di simile

      • A parte le tante cose che recupererò qui, ho in programma di cominciare a lavorare la prossima estate a un personale “Best Of”. Dovrebbe venirne fuori un volume parecchio… ehm… voluminoso.

      • Giancarlo Turra

        si psiegava come il bending di chitarra in Chuck Berry fosse una pietra d’angolo, nel momento stesso sottolineando come da solo non bastasse a “spiegare” la magia di uno degli inventori del rock. Il tutto, partendo da una citazione della scrittrice Ursula LeGuin, il sottotesto essendo che la tecnica non spiega l’ineffabile nell’arte.
        Il tutto, si badi, a introduzione all’argomento, ovvero Julian Cope. Magistrale, a dire poco.
        Magistrale articolo

      • Ecco… a puntuale conferma che ve li ricordate meglio voi certi miei articoli di io che li scrissi.

  11. Andrea Peviani

    Yes, please!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.