Non si esce vivi dagli anni ’80 (15)

Fin troppo facile – ma direi anche quasi doveroso – spernacchiare lo Sting odierno. Il che non toglie che su cinque album i Police ne sbagliarono uno, a fronte di un capolavoro e altri tre LP dal più che discreto all’eccellente.  E anche l’esordio da solista dell’ex-leader, pur se non invecchiato splendidamente,  merita tuttora una promozione piena.

2 commenti

Archiviato in archivi

2 risposte a “Non si esce vivi dagli anni ’80 (15)

  1. Romano

    D’accordo sull’inconsistenza del terzo disco anche se rivaluterei la splendida Behind my camel.D’accordo anche sul calo di Ghost dopo i primi pezzi ma la conclusiva Darkness mi sembra ottima.L’ultimo disco lo considero un capolavoro almeno quanto Regatta.

    • Come disse un calciatore, “sono completamente d’accordo con il mister a metà”. Nel senso che “Synchronicity” è un eccellente album ma, per ragioni squisitamente musicali oltre che storiche, “Reggatta De Blanc” resta una spanna sopra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.