101 canzoni per le quali vale la pena vivere (69)

The Cure – Boys Don’t Cry (lato A di un singolo, Fiction, 1979)

4 commenti

Archiviato in 101 canzoni, video

4 risposte a “101 canzoni per le quali vale la pena vivere (69)

  1. Francesco

    Grande pezzo, mai stato atratto più di tanto da Smith & Co. ma ricordo anche un bel concerto a viareggio a metà anni 80′ o giù di li, imperversava ancora nei locali underground a inizio 90 come ripempipista. Non male davvero, anche se negli ultimi anni li ho proprio persi dal radar

  2. posilliposonica

    Pochi hanno avuto l’onore e l’onere di recensire in “diretta” l’esordio dei
    Cure.In Italia fu Claudio Sorge che nel 1979 sul M.S. di settembre recensi’
    in maniera positiva Three Imaginary Boys.Le influenze piu’ evidenti a suo
    sentire ? Jonathan Richman con i Modern Lovers e in modo ” piu’ sottile
    ed insinuante” Syd Barrett.

  3. posilliposonica

    Dimenticavo: bello trovare nella tua top ten della discografia di base
    new wave l’album Three Imaginary Boys.Scontato ?.E’ una top ten, non
    una top fifty !

  4. Sonica

    La canzone che mi ha avvicinata ai Cure, ancora la mia preferita. Da una quindicina d’anni li ho persi di vista, ma fino a Disintegration li ho seguiti con amore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...