Velvet Gallery (18)

In questi recuperi cartacei di anni ’80 mi ero sempre astenuto sinora dal riprendere rubriche. Faccio un’eccezione per Jim Carroll, che allora non solo era vivo (ci ha lasciati nel settembre 2009, sessantenne) ma anche ancora un argomento di relativa attualità. Credo e temo che per il lettore odierno questo grande artista non sia nemmeno un nome. Spero che per qualcuno che mi legge oggi diventi una bellissima scoperta.

Jim Carroll

9 commenti

Archiviato in archivi

9 risposte a “Velvet Gallery (18)

  1. Andrea Peviani

    Io risposi al tuo invito alla lettera, ordinando Dry dreams da Top Ten: thank you one more time.
    Non insisto più riguardo ai 45 giri, ma di questi Cheap Thrills ne potresti riproporre degli altri: erano pagine esemplari per sintesi e acume critico.

  2. Gian Luigi Bona

    Grandissimo Jim Carroll, mi dispiace per chi non conosce pezzi come City Drops In To The Nights, Day And Night, People Who Died, Rooms, Three Sisters.
    Un grande tra i grandi e uno fra i miei artisti preferiti di sempre.

  3. un grande, jim carroll. scoperto prima come scrittore, e poi come musicista (anche grazie a emidio clementi, e sonic youth). proprio in questi giorni minimum fax ristampa il suo esordio letterario, con una nuova traduzione.
    http://www.minimumfax.com//libri/scheda_libro/600

  4. Catholic Boy uno dei dischi della vita (chissà che qualcuno non si decida prima o poi a ristamparlo decentemente, un po’ come tutto il suo catalogo, ormai scomparso dalla circolazione…)
    Il mio sogno è di suonare e cantare a squarciagola People Who Died…prima o poi ci riuscirò 🙂

  5. posilliposonica

    ” Io questi tipi della scuola privata non li capisco proprio.Hanno i
    genitori più ricchi di tutta New York e io non posso nemmeno lascia-
    re i calzoni nel mio armadietto per farmi una doccia senza che
    qualcuno di loro venga a frugarmi nelle tasche”.

    ( Jim Carroll da “Jim Entra nel Campo di Basket” )

  6. Orgio

    Ebbene si, Eddy, per qualcuno, che ti sta ora scrivendo, Jim Carroll è divenuta una bellissima scoperta. Grazie una volta di più, quindi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...