Yo La Tengo – Extra Painful (Matador)

Yo La Tengo - Extra Painful

Trent’anni di Yo La Tengo meritavano una celebrazione e siccome i venti erano stati festeggiati con il monumentale “Prisoners Of Love: A Smattering Of Scintillating Senescent Songs” le alternative erano due: o ripubblicare quella doppia antologia espandendola ulteriormente, pescando nei tre album dati alle stampe da allora e magari riprendendo qualcosa da una versione tripla uscita in tiratura limitata, oppure concedersi per la prima volta una riedizione Deluxe. Si è optato per la seconda che ho detto e si rivela scelta felice, a maggior ragione per il lavoro e anzi capolavoro sul quale si è deciso di riaccendere i riflettori, a ventun’anni dacché vide la luce: “Painful” non è forse la prova migliore in assoluto del trio di Hoboken (con una pistola puntata alla tempia opterei per il più recente – AD 2000 – “And Then Nothing Turned Itself Inside Out”) ma è indubbiamente il disco con quale gli Yo La Tengo passarono di categoria, da eccellenti emuli dei Velvet Underground (con inoltre una conoscenza enciclopedica degli anni ’60 e di certa new wave) a gruppo capace di fare a sua volta scuola e insieme, e soprattutto, categoria a sé. E per quanto il già corposo catalogo precedente (cinque album) resti piccola cornucopia di meraviglie ha ragione Ira Kaplan quando osserva che non fu che un lungo percorso di apprendistato verso la maturità qui raggiunta.

Ripubblicato con l’integrazione di un secondo CD con demo anche inediti e registrazioni dal vivo, “Painful” mette perfettamente a fuoco uno stile in cui si (con)fondono la ballata post-folk e un noise-pop dolcemente intossicante, le pulsioni motoristiche del krautrock e gli orizzonti espansi della psichedelia, certo romanticismo proto-punk e quel che sarebbero stati i Sonic Youth se oltre che il suono avessero avuto le canzoni.

Pubblicato per la prima volta su “Audio Review”, n.359, gennaio 2015.

Advertisements

Lascia un commento

Archiviato in archivi, ristampe

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...