Swervedriver – I Wasn’t Born To Lose You (Cobraside)

Swervedriver - I Wasn’t Born To Lose You

Cosa non rinvengo negli archivi! Scopro di avere a suo tempo scritto, proprio per questa rivista, dell’album precedente dei britannici Swervedriver, “99th Dream”, e che iniziavo lamentando che fossero passati tre anni dall’uscita del predecessore di quello. Be’, era il 1998, e la prima cosa che mi è venuta in mente è che quanti nacquero allora affronteranno il prossimo anno la maturità. Il che mi impressiona parecchio di più che non che io stia tuttora qui a recensire gli Swervedriver. Che ci siano ancora e anzi di nuovo, fra l’altro non da poco ma senza che in molti se ne fossero accorti e io neppure. È che da quando si riformavano nel 2008 hanno fatto qualche tour ma, discograficamente, non avevano prodotto che un singolo, solo in vinile e in una tiratura di poche centinaia di copie. Che fossero sfuggiti al radar mi pare giustificabile.

Li ritrovo non tanto come li avevo lasciati – dei quattro lavori prodotti nella prima vita il Novantanovesimo Sogno era quello più classicamente rock, con echi sì di Stooges ma anche e particolarmente di Who, Beatles e Beach Boys – quanto come erano nel pieno del divampare del fenomeno shoegazing, primi ’90, quando tutti li associavano ai My Bloody Valentine, agli Slowdive, ai concittadini (Oxford) Ride. Non in molti notando come loro fossero una faccenda più di canzoni che di suono, come piuttosto che ai gruppi sunnominati somigliassero ai Dinosaur Jr, o agli Hüsker Dü. A proposito: ascoltate Autodidact, il brano che inaugura un album il cui titolo interpreto come un omaggio ai Byrds, e ditemi se non potrebbe arrivare da “Warehouse: Songs And Stories”. Gran bell’attacco per un disco dai volumi alti quanto dalle melodie incisive, dall’ipnotico al narcotico, allo psichedelico. Per la cronaca: a “99th Dream” diedi 7, questo mezzo voto in più se lo merita tutto.

Pubblicato per la prima volta su “Audio Review”, n.362, aprile 2015.

Lascia un commento

Archiviato in archivi, recensioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...