Dream Baby Dream

Per Alan Vega, che ci ha lasciati ieri a settantotto anni e solo iddio sa come ha fatto ad arrivarci, a settantotto anni. Qui provavo a spiegare perché i Suicide sono stati uno dei gruppi più importanti della storia tanto del rock che dell’elettronica. E, alquanto paradossalmente, pure del pop.

7 commenti

Archiviato in coccodrilli, video

7 risposte a “Dream Baby Dream

  1. Gian Luigi Bona

    Grande perdita maledizione, non ci scorderemo facilmente del 2016

  2. DaDa

    Ho consumato letteralmente i primi due dei Suicide, per me seminali come i Velvet Underground, di cui forse furono, come attitudine, i più accreditati eredi. Muoiono comunque i protagonisti, ma la loro scia è ben lunga da esaurirsi. Una lacrima, non quella di Frankie però…

  3. ver vero, mai nessuno come loro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...