Blow Up n.258

Sul numero di novembre di “Blow Up”,  in edicola da alcuni giorni, fra il tanto fichissimo resto potete trovare e magari leggere un mio articolo di otto pagine in cui celebro, prendendo a pretesto il suo settantesimo compleanno, il genio di Terry Reid: che disse no ai Led Zeppelin (e ai Deep Purple) perdendo il treno per la fama, ma ha lasciato in stazione almeno due capolavori e un paio di altri dischi molto belli. Da cercare all’Ufficio Oggetti Smarriti.

2 commenti

Archiviato in riviste

2 risposte a “Blow Up n.258

  1. Mimmo Monopoli

    ciao Eddy, ho visto che recentemente hanno pubblicato questo “Live At Home With His Bad Self” di James Brown, che mi pare contenga alcuni brani del disco “Sex Machine”, che posseggo. Voglio chiederti se ,a tuo parere, vale la pena di acquistarlo o se è un doppione di Sex Machine. Grazie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.