Archivi categoria: casi miei

Di altri Scritti nell’Anima – Oggi, al Salone del Libro

Per chi vuole e può, l’appuntamento è oggi al Salone del Libro di Torino alle 14.30 (stand Archimede, pad 2 – H142-J141).  Ci saremo io e gli amici Carlo Bordone e Antonio Bacciocchi e si faranno quattro chiacchiere riguardo ai volumi che abbiamo curato nella collana di Vololibero Soul Books. Argomenti: James Brown, Curtis Mayfield e Ray Charles. Maestro di Cerimonie un signore che due cose di musica nera le sa: Cosimo Ammendolia.

Lascia un commento

Archiviato in casi miei

Prossimamente nelle migliori librerie

E, auspicabilmente, anche nelle peggiori.

3 commenti

Archiviato in casi miei, libri

#l’Italia che funziona

Centottantanove giorni fa dissero (non a me, che ero  all’incirca in grado di intendere ma non di reggere un simile colpo) che molto, molto difficilmente sarei mai tornato a camminare. Sei mesi e una settimana dopo, ho lasciato l’Unità Spinale del CTO di Torino con le mie gambe. D’accordo: almeno per alcuni mesi ancora, almeno per i tragitti più impegnativi, dovrò appoggiarmi a una carrozzina. Sì, lo so: che per il resto della mia vita per deambulare io debba fare uso di un bastone è a oggi una possibilità tutt’altro che remota. Ma va bene così.

Non potrò mai rendere giustizia a chi, con professionalità e umanità straordinarie, ha reso possibile quello che, fossi un uomo di fede, non potrei definire altrimenti che un miracolo.

37 commenti

Archiviato in casi miei

Come un uragano

È già disponibile in tutte le librerie e on line “Come un uragano”, il libro su Neil Young che ho curato per la Minimum Fax. Quasi quattrocento pagine che raccontano, attraverso un mio lungo saggio e soprattutto un’ampia selezione di interviste tratte da giornali stranieri, l’avvincente, pirotecnica e a volte folle saga del musicista canadese, una delle figure-cardine dell’ultimo mezzo secolo di rock.

 

copertina

15 commenti

Archiviato in casi miei

Causa di forza maggiore

Per la prima volta in Venerato Maestro Oppure non sono le mie dita a battere sulla tastiera, ma del resto scrivere è impossibile quando ci si trova in un letto d’ospedale, con varie fratture e imbottito di antidolorifici. Nonostante le condizioni critiche, ci tenevo però ad avvertirvi che, per evidente causa di forza maggiore, per un po’ di tempo il blog non sarà aggiornato; non sono purtroppo in grado di precisare la durata della pausa, ma ce la metterò tutta perché sia relativamente breve. Colgo poi l’occasione per ringraziare tutti voi che, con ogni mezzo, mi avete partecipato solidarietà, affetto, amicizia; al momento non posso ovviamente rispondervi, ma sappiate che il vostro costante sostegno, comunicatomi da chi mi è accanto, mi è stato di grande conforto e lo sarà ancora.
Adesso, con la tenacia che per fortuna mi accompagna da sempre, continuerò la mia battaglia per il recupero. Sarà lunga e faticosa, ma so di potercela fare: d’altronde è proprio quando il gioco si fa duro che eccetera eccetera.
A presto,
Eddy

53 commenti

Archiviato in casi miei

A Faenza! A Faenza!

Indie Blog Award 2015

Poche righe per farvi sapere che questo pomeriggio sarò a Faenza, insieme con l’amico, collega (e, per un soffio, mancato capolista della serie A) Carlo Bordone per ritirare la Targa Mei Musicletter 2015, assegnata a Venerato Maestro Oppure come migliore blog musicale del 2015. La premiazione si terrà nella sala del consiglio comunale intorno alle ore 16. Se per caso doveste passare da quelle parti, fatevi riconoscere.

4 commenti

Archiviato in casi miei

Chiuso per trasloco

Chiuso per trasloco

Non del blog ma del Venerato Maestro, che se sopravviverà allo stress tornerà a pubblicare da qui alla prossima settimana. Nel frattempo, ci sarebbero quei 1.244 post vecchi da leggere o rileggere. Se proprio non avete nient’altro da fare nella vita. Passatevela bene.

3 commenti

Archiviato in casi miei