Archivi categoria: riviste

Audio Review n.435

È in edicola da alcuni giorni il numero di ottobre di “Audio Review”. Miei contributi: recensioni dei nuovi album di Dot Allison, Damon & Naomi, Drug Store Romeos, Liars, LUMP, James McMurtry, Laura Mvula, Brian Setzer, Suuns, Torres, Tropical Fuck Storm, Umbrellas e Wallflowers e delle ristampe espanse di “Rings Around The World” dei Super Furry Animals e di “Buena Vista Social Club”. E in più: una pagina intera dedicata a “The Shape Of Jazz To Come” di Ornette Coleman (e a come ci arrivò). E ancora: un terzo di pagina per quello che fu l’omonimo esordio di Ry Cooder e resta forse il suo album più sottovalutato.

1 Commento

Archiviato in riviste

Blow Up n.281

Nel numero di “Blow Up” appena giunto in edicola la prima puntata (diciotto pagine, al solito venti i dischi esaminati) di un doppio “Essentials” dedicato al krautrock che ho avuto il piacere di curare. Hanno offerto preziosi contributi Antonio Ciarletta, Luca Collepiccolo, Gino Dal Soler e Luca Majer. Gli anni affrontati sono quelli che vanno dal 1969 al 1972. Seconda parte (1973-1980) su novembre. Gute Reise.

1 Commento

Archiviato in riviste

Audio Review n.434

È in edicola da metà della scorsa settimana il numero di settembre di “Audio Review”. Ho contribuito recensendo i nuovi album di Ryan Adams, Devendra Banhart & Noah Georgeson, Leon Bridges, David Crosby, Lucy Dacus, Goon Sax, Durand Jones & The Indications, Los Lobos, Modest Mouse, Prince, Saint Etienne, Ty Segall, Son Volt, Emma-Jean Thackray e Yola e una recente ristampa degli White Stripes. Manca all’appello questo mese (ma ha portato la giustificazione) la rubrica del vinile.

Lascia un commento

Archiviato in riviste

Blow Up n.280

Nel numero di “Blow Up” di settembre, freschissimo di arrivo nelle edicole e nelle buche delle lettere degli abbonati, mi sono fatto riservare otto delle complessive 144 pagine per celebrare il genio dei Kaleidoscope, fra i campioni veri della psichedelia britannica probabilmente i più sottovalutati. Il sentito omaggio vede la luce nel primo anniversario (che cade il 21 di questo mese) della scomparsa di Eddy Pumer, che della band fu non solo il chitarrista ma l’autore di tutte le musiche.

3 commenti

Archiviato in riviste

Audio Review n.433

È in edicola da metà della scorsa settimana il numero estivo (luglio/agosto) di “Audio Review”. Contiene mie recensioni dei nuovi album di Black Midi, Del Amitri, Easy Life, Robert Finley, Billy F. Gibbons, Lambchop, Monster Magnet, Mustafa, Gruff Rhys, Dawn Richard, Allison Russell, Will Stratton, Weezer e Wolf Alice e di una recente ristampa di Squarepusher. Nella rubrica del vinile ho scritto di quello che fu l’omonimo esordio di Tim Buckley.

Lascia un commento

Archiviato in riviste

Audio Review n.432

È in edicola da inizio settimana il numero di giugno di “Audio Review”, cui ho contribuito recensendo i nuovi album di Tony Allen, Birdy, Coral, Steve Cropper, Field Music, Flying Lotus, Damien Jurado, Motorpsycho, Polyphonic Spree, Sons Of Kemet, Squid, Matt Sweeney & Bonnie Prince Billy e Tony Joe White e recenti ristampe di Selecter e Spiritualized. Rubrica del vinile dedicata questo mese ai Roots.

2 commenti

Archiviato in riviste

Audio Review n.431

È in edicola da inizio settimana il numero di maggio di “Audio Review”. A questo giro ho recensito i nuovi album di Antlers, William Doyle, Dry Cleaning, Eleventh Dream Day, Floating Points & Pharoah Sanders, Godspeed You! Black Emperor, Daniel Lanois, Lost Girls, Menahan Street Band, Israel Nash, Jason Ringenberg, Nitin Sawhney, Chad VanGaalen, Matthew E. White & Lonnie Hollie e Lucinda Williams. Nella rubrica del vinile mi sono dilungato per una pagina sulla piccola, grande epopea dei My Bloody Valentine.

Lascia un commento

Archiviato in riviste

Audio Review n.430

È in edicola dall’inizio della scorsa settimana il nuovo numero di “Audio Review”. Contiene mie recensioni dei nuovi album di The Anchoress, Another Michael, Julien Baker, Balthazar, Jon Batiste, Claud, Cassandra Jenkins, Chuck Johnson, Valerie June, Arlo Parks, Teenage Fanclub e Nick Waterhouse, una celebrazione di “Spiderland” degli Slint a trent’anni dall’uscita e, nella rubrica del vinile, un’intera pagina dedicata a “Stories From The City, Stories From The Sea” di PJ Harvey.

PS – Al bellissimo disco di Jon Batiste avevo dato, magari sbilanciandomi ma convintamente, un raro 8,5. Che per un refuso in sede di impaginazione (cose che possono capitare) è diventato 7,5.

Condividi:

Lascia un commento

Archiviato in riviste

Blow Up n.275

Benché marzo non sia ancora finito il numero di aprile di “Blow Up” è in edicola già da qualche giorno. Sono lieto di annunciare urbi et orbi che delle sue 144 pagine dieci sono occupate da un mio omaggio alla più grande cantautrice che probabilmente non avete mai ascoltato: Janis Ian. Che il prossimo 7 aprile fa settant’anni e ne aveva tredici quando scrisse la canzone che le guadagnò la prima di diverse candidature ai Grammy. Venti quando decideva di ritirarsi dalle scene (avrete inteso: ci ripensò). Ventiquattro quando si ritrovò con un album al primo posto delle classifiche USA e un singolo al numero 3.

Lascia un commento

Archiviato in riviste

Audio Review n.429

È in edicola da lunedì il numero di marzo di “Audio Review”. Contiene mie recensioni dei nuovi album di Besnard Lakes, Chris Brokaw, Cloud Nothings, Deacon Blue, Django Django, DJ Muggs, Steve Earle & The Dukes, Aaron Frazer, Goat Girl, Langhorne Slim, Telescopes, Virginia Wing, Weather Station, James Yorkston & The Second Hand Orchestra e di una ristampa dei Medicine Head. Nella rubrica del vinile, un’intera pagina su “Magic And Loss” di Lou Reed.

3 commenti

Archiviato in riviste